Via G. Brodolini 22/24 – Figline V.no

}

Aperti dal Lunedì al Sabato

Tel. 055.9153886

LA CIOCIARIA IN CAMPER

LA CIOCIARIA IN CAMPER

Una passeggiata in camper alla scoperta di un misterioso borgo, di un affascinante castello, di panorami spettacolari e gustose specialità tipiche.

Ciociaria, terra di antiche suggestioni, da scoprire in camper

Ciociaria, già il nome rimanda al passato, alle ciocie, calzature di cuoio e di pelle utilizzate dagli abitanti di questo lembo di terra, situato nel Lazio meridionale, attraversato dal fiume Liri e Sacco e stretto nell’abbraccio dei Monti Aurunci, Ausoni, Prenestini e Lepini. La Ciociaria racchiude in sé un mondo fatto di antiche tradizioni, di storia millenaria, di sapori semplici e genuini, di borghi solitari, di abbazie e chiese secolari che invitano il visitatore alla scoperta.

Arte, folclore, terme, gastronomia e natura rigogliosa offrono al turista un ampio ventaglio di scelta, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza e desiderio. Non resta dunque che partire per quest’avventura in camper!

Alatri, città dei ciclopi

La prima meta dell’itinerario in camper è Alatri, borgo in provincia di Frosinone, situato alle pendici dei Monti Ernici. La graziosa cittadina è dominata dall’Acropoli, di forma trapezoidale, racchiusa da mura megalitiche, alte più di venti metri e lunghe tre chilometri, su cui si aprono due porte d’accesso: Porta Maggiore e Porta Minore.

Un’antica leggenda, secondo cui le possenti mura furono trasportate dai ciclopi, aumenta l’alone di mistero che aleggia in questo luogo suggestivo.

La cortina muraria, formata da enormi massi irregolari, incastrati gli uni agli altri senza l’utilizzo di calce, cela la Cattedrale di San Paolo, dall’imponente facciata secentesca. All’interno dell’edificio religioso sono custodite le spoglie del martire cristiano San Sisto e la celebre reliquia dell’Ostia incarnata.

Dall’Acropoli si gode di un panorama incantevole che spazia su tutte le vallate circostanti e sul centro storico.

Prima di lasciare Alatri, merita una visita anche la chiesa medioevale diS. Maria Maggiore dove si può ammirare il gruppo ligneo della Madonna di Costantinopoli, capolavoro dell’arte romanica.

Info: Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Frosinone, via Aldo Moro 465, Tel.: 0775/83381 email: info@apt.frosinone.it Web: www.apt.frosinone.it

Proloco Alatri, via Cesare Battisti 7. Tel.: 0775/435318; email: alatriproloco@libero.it

Web: www.prolocoalatri.it

Per la sosta in camper : Parcheggio utile per la sosta camper in via Madonna della Sanità, in prossimità del centro storico (GPS: 41°43’43”N 13°20’17”E)

In alternativa si può sostare nel parcheggio situato in zona Colleprata, nei pressi dell’ospedale.

A Fumone, per visitare il giardino pensile più alto d’Europa

Da Alatri dista circa otto Km Fumone, dove si giunge percorrendo la Strada provinciale 24 per circa cinque chilometri, continuando sulla SP 36 e infine su via della Croce.

Il bizzarro nome del borgo fa riferimento probabilmente al fatto che Fumone fu posto a difesa del papato da possibili incursioni nemiche, che erano segnalate mediante l’accensione di fuochi.

Camminando tra gli ombrosi vicoli in pietra della cittadina-fortezza, chiusa dalle mura delle antiche case, si ha la sensazione di tornare indietro nel tempo, fino al Medioevo.

L’abitato è dominato dal maestoso castello, costruito tra il IX e il X secolo e utilizzato anche come prigione pontificia. Il detenuto più illustre fu papa Celestino V che vi morì in circostanze misteriose. Visitando la rocca e le stanze silenziose si ha la sensazione di udire ancora i lamenti dei torturati e gli echi delle terribili storie dei prigionieri.

Oltre alle prigioni il maniero conserva ilPozzo delle Vergini, legato alla pratica dello “Jus primae noctis“. Le spose, secondo un’usanza diffusa nei borghi di campagna, dovevano trascorrere la loro prima notte di nozze con il signore del castello. Qualora le fanciulle fossero risultate “impure”, il signore le avrebbe gettate nel profondo pozzo.

La rocca nel Seicento fu restaurata dai marchesi Longhi, che la trasformarono e vi costruirono un magnifico giardino pensile, che è uno dei più alti d’Europa. Le piante secolari, i viali alberati e i reperti archeologici fanno di questo luogo un vero paradiso naturalistico, meta ideale, dove rilassarsi, ammirando l’incantevole vista.

Info: Comune Fumone, via Risorgimento, 2 Tel.: 0775/499107 Web: www.comunedifumone.it

Castello Marchesi Longhi de Paolis Fumone, via Umberto I, 27. Tel.: 0775/49023- 347/4381399

Per la sosta in camper: Piazzale Volubro, a circa 1,5 Km dal Castello.

Sapori ciociari

La Ciociaria è anche una terra tutta da gustare. Durante le passeggiate nei borghi e nei centri visitati, è d’obbligo concedersi una pausa, per assaggiare le specialità tipiche del luogo. Prosciutto, salsicce, salami, capocolli,pane, fettuccine, maccheroncini di pastaall’uovo, gnocchi al cinghiale e arrosticini sono solo alcuni piatti della tradizione culinaria ciociara.

Da provare anche la mozzarella di bufala dop e i gustosissimi formaggi, prodotti nei caseifici della provincia di Frosinone. Se si ha disposizione qualche giorno in più di vacanza, non può mancare la visita ad un frantoio, dove si produce il prelibato olio extra-vergine. Qualche goccia di olio su una fetta di pane bruschettato è una vera delizia per il palato. Con un calice di Cesanese del Piglio o una Passerina del Frusinate, che gli amanti del buon vino non potranno perdersi, termina il nostro viaggio in Ciociaria, uno scrigno di antichissimi sapori.

Per arrivare ad Alatri

Da Roma: autostrada A1 direzione Napoli uscita Ferentino. Imboccare la SS214, continuare sulla SS155, infine sulla SP24.

Da Napoli: autostrada A1 direzione Roma uscita Frosinone. Imboccare la SS156, continuare su via Fiuggi e sulla SS155, seguire infine sulla SP24.

Da Bari: Percorrere l’A30 verso Caserta, proseguire sull’A1, fino all’uscita Frosinone. Seguire il percorso sopra indicato.