NEWS

Search our Site

Antiabbandono? Sì, anche sui camper!

Decreto antiabbandono

Anche i veicoli ricreazionali motorizzati devono attenersi al nuovo il decreto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, pubblicato lo scorso 23 ottobre e in vigore da oggi 7 novembre, sui dispositivi antiabbandono per i bambini più piccoli.
Infatti i camper – o autocaravan, secondo il Codice della Strada – rientrano nella categoria M1 (che comprende “veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente”) e in quanto tali sono annoverati fra le tipologie di mezzi di trasporto soggette alla nuova normativa.
Il regolamento di attuazione dell’articolo 172 del nuovo Codice della Strada, come spiega il portale della Polizia di Stato, “comporta l’obbligo, per i conducenti dei veicoli sui quali devono essere installati i seggiolini che trasportino un bambino di età inferiore a 4 anni, di far uso anche di apposito dispositivo di allarme per prevenire l’abbandono del minore all’interno del veicolo stesso”. I dispositivi, come si evince dall’Articolo 3 del decreto, possono essere già integrati nel seggiolino, possono costituire una dotazione di base o un accessorio del veicolo, oppure essere indipendenti sia dal seggiolino che dal veicolo. Inoltre non necessitano di omologazione, ma devono essere conformi alle prescrizioni tecniche riportate nell’allegato A al decreto stesso.
In particolare, il sistema “deve dare un segnale di allarme idoneo ad attirare tempestivamente l’attenzione del conducente attraverso segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo, nonché avere la capacità di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente”.

Per agevolare l’acquisto dei dispositivi, sul portale del Ministero dei Trasporti leggiamo che “nel Decreto Fiscale è stato istituito un fondo e il riconoscimento di un contributo economico di 30 euro per ciascun dispositivo acquistato”: le modalità per l’erogazione del contributo saranno rese note tra qualche giorno.

Nei prossimi numeri di PleinAir Market vi proporremo un approfondimento sul tema nella sua specifica applicazione alla cellula abitativa dei camper.Nel frattempo, è importante ricordare che, insieme all’entrata in vigore del decreto, scattano anche per gli inadempienti una sanzione amministrativa (da 81 a 326 euro), la decurtazione di 5 punti della patente e la sospensione della stessa nel caso l’infrazione venga ripetuta più di una volta nel corso di 2 anni.
Il regolamento di attuazione può essere scaricato QUI

Fonte: https://www.pleinair.it

Link: https://www.pleinair.it/dispositivi-antiabbandono-anche-sui-camper/