NEWS

Search our Site

Teleco presenta PhoneBoosterVan, un sistema in grado di amplificare fino a 400 volte il segnale della rete cellulare

Oggi una delle preoccupazioni principali di chi viaggia in camper e caravan è trovare un buon segnale 4G o LTE per poter navigare su Internet senza problemi, ascoltare musica, guardare film on demand. Una necessità ancor più insistente quando si viaggia con la famiglia e con figli adolescenti. TELECO grazie alla collaborazione con Huaptec, il colosso cinese di tecnologia per cellulari con sedi in Usa, Europa e India, presenta TELECO PhoneBoosterVan. Si tratta di un sistema in grado di amplificare fino a 400 volte il segnale del cellulare e di ritrasmetterlo all’interno del camper o della caravan, ma anche nei suoi dintorni, e offrire 4 o 5 barre di segnale 4G o LTE per navigazioni ultraveloci.

Un buon segnale, inoltre, preserva le batterie del telefonino, poiché evita al dispositivo di cercare continuamente la rete migliore, risparmiando così energia e allungando le prestazioni della batteria. TELECO PhoneBoosterVan non richiede nessun costo aggiuntivo, poiché non necessita di alcuna scheda SIM ed è compatibile con tutti gli operatori di telefonia mobile. Il kit è composto da una antenna esterna molto compatta e aerodinamica (95x85 mm) da fissare sul tetto del camper, un dispositivo booster (116x98 mm) e una antenna omnidirezionale da installare all’interno del camper che ripete il segnale amplificato dal booster.
“Siamo certi che questo innovativo ripetitore per telefonia mobile incontrerà il favore del pubblico di camperisti e caravanisti europei” - dice Raul Fabbri uno dei due soci fondatori di TELECO Group - “Siamo i primi a proporre una soluzione di questo tipo e abbiamo scelto un partner tecnologico con una lunga esperienza in questo settore che ci ha permesso di sviluppare un sistema professionale di altissima qualità. Il nostro booster, che è compatibile con tutte le marche di telefoni mobili e con tutti gli operatori telefonici, crea un hot spot 4G centralizzato, dentro al camper e nelle sue immediate vicinanze, che funziona anche con il mezzo in movimento”.