NEWS

Search our Site

Uno strumento di libertà

1 APERTURA

volte anche l’amore e l’incrollabile dedizione di due genitori nei confronti di un figlio dalle esigenze speciali necessitano di una mano in più. E questa, con grande sapienza tecnica, l’ha messa Maurizio Tiberi della Tiberi camper di Frosinone, progettando e realizzando un allestimento che permettesse ad Antonio di viaggiare in libertà e ai suoi genitori di essere facilitati non solo in vacanza ma anche in occasione delle trasferte per le cure a cui loro figlio deve essere frequentemente sottoposto.

Ma facciamo un passo indietro. Qualche anno fa Ruggero e Luciana, che vivono in Puglia, su consiglio del fratello di Ruggero decidono di acquistare un camper per raggiungere periodicamente l’ospedale Sant’Orsola di Bologna, dove Antonio viene curato, e soggiornarvi per il tempo necessario. Il primo mezzo provato, un semintegrale di serie, fa comprendere loro che il camper è davvero lo strumento adatto al loro caso; sperimentando al tempo stesso che per gestire le necessità di Antonio devono dotarlo di un dispositivo che permetta di far salire a bordo Antonio e di gestirne gli spostamenti all’interno dell’abitacolo.

Questa esigenza ha preso la forma di un sollevatore a soffitto con monorotaia prodotto dalla Tecnosad. Si tratta di una soluzione semplice da installare quando si dispone delle solide mura di una casa, ma in camper? Ed è così che è entrato in scena l’ingegner Maurizio Tiberi: forte dell’esperienza maturata nell’azienda fondata dal padre, ha realizzato un piccolo capolavoro adattando il dispositivo all’abitacolo di un veicolo ricreazionale.

Il binario che fa scorrere l’imbragatura collegata al sollevatore, infatti, è stato non solo fissato solidamente alla struttura del mezzo, ma anche perfettamente integrato nel layout della cellula. Per evitare la foratura del soffitto l’ancoraggio è stato realizzato su lamine metalliche posizionate a sandwich tra la vetroresina del tetto e la paretina interna. Il risultato finale è esteticamente piacevole, resistente e di fatto inattaccabile dalle infiltrazioni d’acqua. Per agevolare la funzionalità del trasporto interno tramite l’imbragatura è stata inoltre modificata la pianta del bagno eliminando le pareti divisorie e adattando il pavimento ad hoc.

Grazie alla funzionalità e alla praticità del sollevatore Tecnosad, con il quale i genitori di Antonio hanno immediatamente preso confidenza, il profilato Kentucky acquistato di seconda mano è diventato di fatto non solo una seconda e accogliente dimora per tutta la famiglia ma uno strumento per migliorare la qualità di vita a tutto tondo. Come solo il camper può garantire.

Fonte: www.pleinair.it

Link: https://www.pleinair.it/uno-strumento-di-liberta/