METE & ITINERARI

Search our Site

Rocciamorgia, il Molise che esiste

La Morgia dei Briganti

Isolati sui monti, appollaiati su pinnacoli di roccia, si scrutano a distanza i borghi dell’entroterra molisano. Ignorati dai grandi percorsi turistici e abitati da poche anime, si rivelano pieni di fascino, gelosi e fieri custodi di tradizioni popolari conservate con tenacia e ricchi di gioielli d’arte e storia che nulla hanno da invidiare alle località più famose. In bilico su speroni rocciosi, questi paesi sono collegati tra loro da strade che, come un filo d’Arianna, impongono al visitatore tempi lenti, adatti alla riflessione, perfetti per il viaggio pleinair, rendendo impossibile la pratica del mordi e fuggi che altrove impera. Siamo nel Molise centrale, ricco di rocce di natura sedimentaria formatesi in ambiente marino, spinte in superficie dai movimenti tettonici della crosta terrestre milioni di anni fa. Un itinerario turistico chiamato Parco delle Morge permette di scoprire i dieci comuni che sorgono all’ombra di queste particolari formazioni rocciose che cercano nuove opportunità per farsi conoscere. Chi vuole una scusa per spingersi fino a qua, segni in agenda Rocciamorgia, la manifestazione che dal 18 al 21 luglio coinvolge Pietracupa, Salcito, Sant’Angelo Limosano e Trivento, quattro comuni della provincia di Campobasso, in un fitto carnet di conversazioni, letture, escursioni e degustazioni con l’obiettivo di far conoscere una regione che cerca un’occasione di riscatto.

Molise_Pietracupa_panorama

La morgia di Pietra Martino, in contrada Fontelefrassi, nel comune di Salcito, più selvaggia rispetto alle altre, presenta antichi insediamenti rupestri, stratificazioni di strutture di abitazioni temporanee. Quella di Pietravalle, o Morgia dei Briganti, formata da diverse erosioni selettive, è stata recentemente curata negli aspetti geo-turistici grazie alla realizzazione di un percorso pedonale e di un laboratorio paleontologico. Quella di Pietracupa è la più sviluppata: intorno ad essa sorge il nucleo abitato con la chiesa di Sant’Antonio Abate del XIII secolo e la bella chiesa rupestre che custodisce un crocifisso cinquecentesco e un altare ricavato dalla macina di un vecchio mulino.Tra gli appuntamenti della rassegna si segnalano la passeggiata da Salcito alla Morgia di Pietravalle in collaborazione con Legambiente e Cammina, Molise!, il reading teatrale “Le vide del Buddha” con Stefano Sabelli e musiche di Giuseppe Spedino Moffa, le proiezioni di film e corti di Molise Cinema. Il programma dettagliato della rassegna è consultabile sul sito https://ilmolisedimezzo.wixsite.com/imdm/rocciamorgia, molisedimezzo@gmail.com. L’ingresso è gratuito. L’iniziativa è promossa dall’associazione culturale Il Molise di Mezzo presieduta dall’architetto Antonio Seibusi che s’impegna per lo sviluppo turistico del Medio Sannio, nel quadro delle iniziative del Parco delle Morge.

5 Pietracupa - la chiesa rupestre

Poco noto e pochissimo frequentato, l’interno del Molise regala al pleinair tutte le soddisfazioni del vero turismo di scoperta: un importante patrimonio culturale e sociale, un ventaglio di tradizioni popolari, un’accoglienza di stampo antico. Oltre alle escursioni a piedi e in mountain bike, ci si può cimentare nell’arrampicata sportiva sulla Morgia Pietra Martino a Salcito. Le uscite, per un minimo di quattro persone, sono organizzate da Riccardo Quaranta (tel. 339 4360362, info@riccardoclimbing.com). Chi sceglie il Molise per un weekend a tutta natura può trovare ottimi spunti nella guida “Molise. Rocce da scalare, sentieri da percorrere” di Andrea Imbrosciano e Riccardo Quaranta: è possibile richiederne una copia all’ufficio turistico della Provincia di Campobasso (tel. 0874 415662).

Le località toccate dall’itinerario non dispongono di aree attrezzate, per questo il pleinair può diventare un’ulteriore opportunità di sviluppo turistico. Lo dimostra il successo d’iniziative che ogni anno richiamano visitatori itineranti da ogni parte d’Italia, come il raduno camper delle Maitunate organizzato ogni anno dagli amici del Club Campeggio Molise (www.clubcampeggiomolise.it) o il Cammina, Molise!, il trekking tra i borghi organizzato dall’associazione culturale La Terra (www.laterra.org). È consigliabile contattare direttamente i comuni interessati per annunciare il proprio arrivo. Un comodo approdo per gli equipaggi che scelgono questo itinerario potrebbe essere Il Casino di Caccia a Montagano, a circa 23 chilometri da Oratino, un punto sosta dotato di acqua ed elettricità che organizza degustazioni e ristorazione su richiesta. Dispone di un orto biologico ed è un centro di addestramento di cani da tartufo (tel. 0874 503259 o 338 5215915, www.lecasettealcolle.it, passard@libero.it).

Fonte: www.pleinair.it

Link: https://www.pleinair.it/molise-in-camper-rocciamorgia2019-parco-delle-morge/