_IMG_0685

La fotocronaca dello Smart Tour Salento organizzato da PleinAir in collaborazione con La Rotta dei Fenici: un format che si rivela azzeccato e funzionale per la scoperta a ritmo lento dei territori e del loro patrimonio storico e naturalistico

Tra le mete più apprezzate dal pubblico dei camperisti c’è si curamente la Puglia, e il segnale è arrivato alle istituzioni locali: la Regione sta elaborando una strategia perché questo potenziale si traduca in un flusso continuativo di presenze seguendo l’approccio degli Itinerari Turistici e Culturali. E si inserisce in questo filone la sinergia con l’Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa La Rotta dei Fenici, che quest’anno, in collaborazione con PleinAir, ha ambientato proprio nel Tacco d’Italia l’edizione 2019 del format Smart Tour, un’originale interpretazione del viaggio in libertà che pone l’accento sui contenuti propri del turismo responsabile e creativo. Tanti concetti per un solo obiettivo: viaggiare alla scoperta di territori e dei loro patrimoni culturali e naturali, incontrando comunità e persone, antichi saperi e sapori. Strumenti operativi di tale visione del turismo culturale sono quelle che abbiamo chiamato Smart Ways: un format di valorizzazione del patrimonio culturale e naturale tramite il coinvolgimento delle comunità e delle scuole nell’intero bacino del Mediterraneo. Percorsi intelligenti, smart per l’appunto, perché prevedono la partecipazione delle persone alle strategie territoria- li, di cui il turismo en plein air è uno dei punti di forza. Al tempo stesso, un gruppo pilota di veicoli ricreazionali in tour è un buon test di verifica dei servizi offerti dai territori a questo tipo di turismo, fornendo dati preziosi per le istituzioni che intendono migliorare la propria offerta di settore e rendere più agevole l’accesso alle migliaia di camper che vanno in giro per l’Italia alla ricerca di belle esperienze e piacevoli incontri.

Come detto, la meta dello Smart Tour di quest’anno è stata la Puglia, precisamente il Salento. Tra la fine di aprile e gli inizi di maggio siamo partiti dalla Terra dei Messapi, Porto Cesareo e Mesagne, puntando le prue verso Lecce e i suoi tesori. Siamo

poi approdati a Galatina, patria del pasticciotto salentino e – secondo la leggenda – luogo di origine del ballo della Taranta, per poi raggiungere Santa Maria di Leuca, il finis terrae italiano. L’ordinata, composta e allegra colonna dei partecipanti ha poi risalito la strada litoranea del Salento fino a Otranto, a cui è stata dedicata un’intera giornata. Ci siamo recati in visita al Parco Archeologico dei Guerrieri di Vaste di epoca messapica, alla chiesa rupestre dei santi Stefani e al castello di Tricase. Oltre aver apprezzato il patrimonio storico-artistico, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di lavorare la ceramica in un laboratorio a Tricase; di mettere le mani in pasta preparando pittule, sagne ‘ncannulate e ciceri e tria presso l’Istituto Alberghiero IPSEOA di Otranto; di degustare olio, vini, formaggi, carciofi e altri prodotti del territorio. Infine, oltre agli itinerari di trekking urbano, hanno percorso anche una passeggiata naturalistica nella zona del faro di Punta Palascìa – la punta più ad oriente d’Italia – e nella zona Porto Badisco, dove secondo la leggenda approdò Enea. Paesaggi mozzafiato, mare incontaminato, esperienze uniche: una proposta cucita su misura per i lettori di PleinAir.

Grazie a… Un ringraziamento va alla Regione Puglia – Assessorato Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali –, al Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio e all’Agenzia Puglia Promozione che hanno collaborato all’iniziativa; ai GAL di Mesagne e di Capo Santa Maria di Leuca, ai campeggi che hanno aderito all’iniziativa, a tutte le aziende che hanno contribuito gratuitamente alla buona riuscita dell’evento, all’Istituto Alberghiero di Otranto, all’Associazione Il Giunco; ad Anna Daniela Vizzino e Sara Ferrari, collaboratori della Rotta dei Fenici; agli amici dell’agenzia AndCo Agency; ai comuni di Otranto, Galatina, Poggiardo, Tricase, Mesagne che ci hanno aiutati nella logistica. Last but not least, agli equipaggi provenienti da tutta Italia che hanno accolto e interpretato con allegro entusiasmo lo spirito smart di questo tour.

Di seguito le aziende e gli enti che hanno contribuito alla riuscita dell’evento:

Le Radici Agricamping Circonvallazione Torre Lapillo, Porto Cesareo (LE), tel. 0833 569038  o 347 0034357, www.agricampeggioleradici.it.

La casa sul mare Salento di Marco Raganato Torre Lapillo, Porto Cesareo (LE), tel. 334 1806352 o  377 2677123, www.casalumaresalento.it.

Camping Santa Maria di Leuca SS 275 Km 35+700, Gagliano del Capo (LE), tel. 0833 548157, www.campingsmleuca.com.

Agricampeggio Fontanelle SP 366 Km 28, Otranto (LE), tel. 338 1338400, www.fontanelleotranto.it.

G.A.L. Terra Dei Messapi Via Albricci 3, Mesagne (BR), tel. 0831 734929, terradeimessapi.it.

G.A.L Capo di Leuca Piazza Pisanelli, presso Palazzo Gallone, Tricase (LE), tel. 0833 542342, www.galcapodileuca.it. 

IPSEOA Otranto Istituto Professionale Statale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera, Via Martire Schito, Otranto (LC), tel. 0836 801741, www.ipsseoaotranto.le.it.

 Cantine San Pancrazio Via del Mare, San Pancrazio Salentino (BR), tel. 0831 666064, www.cantinesanpancrazio.it.

Frantoio De Gasperi Via Provinciale Per Tuturano, Mesagne (BR), tel. 0831 771962. 

Pasticceria Ascalone Via Vittorio Emanuele II  17, Galatina (LE), tel. 0836 566009. 

Ceramiche Agostino Branca, Via Tempio 32, Tricase (LE), tel. 0833 545120, www.ceramichebranca.it.

Mulino Maggio Via Cristoforo Colombo 16, Poggiardo (LE), tel. 0836 909050, mulinomaggio.wordpress.com.

Azienda Agricola Tenore Via Vicinale Fabrizio, Otranto (LE), tel. 0836 801877 o 333 6360732, www.agricolatenore.it.

Parcheggio Via Renis – Otranto Via Renis, Otranto (LE), tel. 347 1852818.

Associazione Il Giunco Via Strada per Patri 27, Brindisi (BR), www.giuncoweb.org

Museo Faggiano Via Ascanio Grandi 56, Lecce, tel. 0832 300528 o 360 722448, www.museofaggiano.it.

Cappella di San Paolo Corso Garibaldi 2, Galatina (LE)

Castello di Otranto Piazza Castello, Otranto, tel. 0836 210094.

Parco dei Guerrieri di Vaste SP158, incrocio con via Achille Grandi, Fraz. Vaste, Poggiardo (LE),tel. 0833 909863.

Fonte: https://www.pleinair.it

Sito web: https://www.pleinair.it/questa-puglia-e-proprio-smart/?minisito=ok