Cerca Articoli

Newsletter

Visitors Counter

5465430
Today
Yesterday
This Week
2186
2236
18210

Your IP: 54.235.4.196
Server Time: 2019-04-22 19:16:36

2 - MANUALE PER CHI NOLEGGIA IL CAMPER: CONSIGLI PER ESSER PRONTI PRIMA DELLA PARTENZA

MANUALE PER CHI NOLEGGIA IL CAMPER

 

 

PREPARARE IL BAGAGLIO


 

La dotazione di serie del camper a noleggio costituisce solo una parte delle attrezzature e delle scorte per la vita quotidiana a bordo: nell'equipaggiamento del veicolo è infatti incluso tutto ciò che lo abilita a circolare e a funzionare; sono invece optional gli effetti che lo rendono abitabile. Prima della partenza occorre perciò dotarsi di alcune indispensabili attrezzature.

 

Effetti domestici:


PER MANGIARE:


Un set di pentole, compresa quella a pressione, utilizzabile anche come contenitore di sicurezza; caffettiera; sottofondo isolante per non rovinare tavoli e piani di lavoro con il calore; utensili quali apriscatole, apribottiglie, cavatappi, pinze per spaghetti; posate(meglio quelle di casa, che non si rompono); piatti e bicchieri usa e getta; carta da cucina; contenitori ermetici e buste da frigo per conservare i cibi.


PER DORMIRE:


Sacchi a pelo, eventualmente del tipo accoppiabile per il letto matrimoniale, e i cuscini di casa per sonni più confortevoli.


PER LA TOILETTE:


Effetti personali minimi e asciugamani di varie dimensioni. Attenzione agli accappatoi: se sono troppi può essere difficile appenderli comodamente. Sono reperibili modelli meno voluminosi in microfibra. I liquido chimico per il wc (viene fornito direttamente dal nostro personale), e l'apposita carta igienica solubile che potete acquistare direttamente al momento del noleggio, in relazione al tipo di toilette (a cassetta estraibile o nautico con serbatoio fisso di recupero).


PER IL VEICOLO:


E' bene disporre di qualche attrezzo per piccoli interventi tecnici o emergenze in località isolate, e richiedere le catene per l'uso invernale. Il veicolo di solito viene dotato di estintore, cavo elettrico con adattatori per le colonnine dei campeggi, manichetta con attacco universale per il rifornimento dell'acqua potabile.


SPORT E DINTORNI:


Se si portano al seguito attrezzature sportive come sci e scarponi, bici, windsurf e piccoli natanti, sarà bene optare per un mezzo dotato di ampi vani di carico. Le bici vanno fissate solidamente al portabici (d'obbligo, in questo caso, il cartello per carichi sporgenti) e munite di un valido sistema antifurto, se non si opta per un veicolo dotato di garage.


GLI INDISPENSABILI:


Documenti del veicolo e personali, in corso di validità se si prevedono passaggi di frontiere; estensione dell'assistenza sanitaria all'estero; certificazioni richieste per gli animali domestici nei paesi che li ammettono (evitate assolutamente il tentativo di nasconderli per sottrarli all'eventuale quarantena: li si espone al rischio di soppressione).

• Un mazzo di chiavi di riserva da chiedere al nostro personale (se ritenuto necessario).

• Guide di aree attrezzate e camper service (in testa il portolano, in regalo ogni anno con PleinAir di maggio, o sempre consultabile sul sito di pleinAir Online che viene fornito direttamente da noi), campeggi e agriturismi; carte stradali e materiali informativi sulle varie località.

• Un set di pronto soccorso per escoriazioni, punture d'insetti, distorsioni, raffreddore, mal di denti. per i bambini: fermenti lattici, antibiotico a largo spettro, termometro.

Abbigliamento comodo e adatto alla vita all'aria aperta, ad esempio tute, jeans, giacche a vento.

 

PESI E STIVAGGIO:


Sono quattro le regole d'oro per far sì che carichi e bagagli siano distribuiti in maniera equilibrata, per evitare l'alleggerimento dell'avantreno o il cedimento dei pneumatici.

• Stivate gli oggetti pesanti nelle cassapanche o nei gavoni, in modo da non innalzare il baricentro del mezzo.

• Fate attenzione a non superare il peso complessivo a pieno carico riportato sul libretto di circolazione, effettuando nel dubbio una verifica su una pesa pubblica. In alcuni paesi, tra cui Svizzera e Austria, i controlli sono severi; in più, si rischia di perdere la copertura assicurativa in caso di sinistro.

Cibarie ed effetti personali non devono potersi spostare nei pensili o cassetti né questi devono potersi aprire riversando il contenuto sul pavimento durante la marcia.


GASTRONOMIA DA VIAGGIO:


Alcuni modelli di veicoli ricreazionali vantano la presenza del forno fra le dotazioni di serie e facilitano perciò l'uso di prodotti pronti. In ogni caso, la cucina in camper richiede ricette semplici e rapide e quantitativi che non pongano problemi di conservazione degli avanzi: il frigo ha infatti una capienza inferiore a quello casalingo. Ciò non significa rinunciare alla buona tavola, che anzi trova continui e invitanti suggerimenti nelle specialità tipiche di regioni e paesi che si attraversano. Anche per questo è consigliabile non eccedere nelle scorte alimentari alla partenza, per non ritrovarsi ad aver fatto semplicemente cambiare aria allo scatolame di casa.

Non è una cantina:

 

E' facile farsi tentare dalla notevole capienza dei moderni gavoni garage, immaginando di poterli stivare con ogni genere di attrezzatura. Ma in questo caso il grande volume può trarre in inganno: occorre infatti rispettare il limite di carico ammesso per il veicolo, che non deve superare il peso totale a pieno carico riportato sul libretto, per non rischiare pesanti sanzioni e la perdita delle coperture assicurative.

 

APPROCCIO ALLA GUIDA:


L'iniziale sconcerto del novello camperista per le dimensioni del mezzo viene superato già nelle prime ore di guida, e presto vi verrà il desiderio di imboccare itinerari alternativi a caccia di qualche piacevole sorpresa. Ecco intanto le informazioni essenziali per una guida sicura e un viaggio tranquillo.

Le nuove versioni delle meccaniche offrono un assetto di tipo automobilistico e mettono in breve a proprio agio. La presenza diffusa di idroguida e turbocompressore facilita il disimpegno in molte situazioni. Per quanto riguarda la trazione, quella anteriore presenta maggior direzionalità, mentre quella posteriore offre una presa più decisa sullo sterrato e nei tratti in forte pendenza. Teniamo presente che nelle lunghe discese un'andatura costante con una marcia più bassa evita il surriscaldamento dei freni o danni più consistenti.

Chilometri sotto controllo:


Un'andatura di crociera contenuta significa un consumo di carburante più contenuto. Gli ultimi 20 km/h prossimi alla velocità di punta sono anche i più cari: fino al 50% in più! In ogni caso, ricordiamo che il Codice della Strada riserva alle autocaravan gli stessi limiti di velocità delle altre categorie di veicoli.

• 130 km/h sulle autostrade, 110 km/h in caso di precipitazioni atmosferiche, 50 km/h in caso di nebbia con visibilità sotto i 100 metri. Per i neopatentati che hanno sostenuto l'esame di guida da meno di tre anni il limite scende a 100 km/h. • 110 km/h sulle strade extraurbane principali (90 km/h per i neopatentati), 90 km/h sulle extraurbane secondarie. • 50 km/h nei centri abitati salvo l'elevazione (indicata) fino a 70 km/h per le strade a scorrimento veloce. All'estero i limiti possono variare da paese a paese: è bene fare qualche ricerca preliminare sulle norme di circolazione su una guida aggiornata e autorevole.

 

IN STRADA:


L'autostrada è ideale per il primo approccio, perché consente una velocità costante senza traffico in senso contrario e ostacoli prossimi alla carreggiata. Nel sorpassare e rientrare non vanno dimenticati i tempi di accelerazione più lenti e la maggior lunghezza del mezzo.

In generale, inoltre, la massa pronunciata del camper accresce spazi di frenata e distanza di sicurezza e sconsiglia serpeggiamenti o velocità sostenuta in curva. L'ingombro richiede invece attenzione al vento laterale, allo schiaffo dei Tir in sorpasso, agli innesti laterali e al cono d'ombra del retrovisore se è privo di doppia angolazione. Soprattutto sulle strade a una sola corsia per senso di marcia, è bene evitare rallentamenti al traffico agevolando i sorpassi e segnalando con l'indicatore destro la via libera; se notate che dietro di voi si è formata una coda, cercate di fermarvi brevemente in uno slargo o in un parcheggio per farla smaltire. Occhio alle sporgenze di qualsiasi tipo: rami bassi, balconcini di abitazioni, insegne di stazioni di servizio richiedono la massima attenzione, alla quale non si è abituati nella guida di normali autovetture. In caso di restringimenti della strada ci si può disimpegnare ripiegando i retrovisori esterni. L'accentuata coda del veicolo suggerisce l'aiuto di un membro dell'equipaggio nelle manovre e prudenza nell'impegnare le rampe (comprese quelle dei traghetti).

Cinture di sicurezza:


Durante la marcia è essenziale che i passeggeri siano sistemati correttamente. E' obbligatorio allacciare le cinture di sicurezza dei posti in cabina, nei quali non sono ammessi bambini di età inferiore ai 12 anni. I passeggeri che occupano i sedili posteriori in direzione di marcia o contromarcia devono far uso delle cinture, se installate all'origine. Queste non sono previste nei veicoli omologati prima che entrasse in vigore l'obbligo di installazione delle cinture, anche se il parco noleggio non comprende mezzi così datati, e neppure nei veicoli muniti di divani longitudinali, in corrispondenza dei quali non è prescritta la presenza dei sistemi di ritenuta.

Piccoli trucchi:


• Una mela mangiata a morsi evita a volte il mal d'auto. Una gomma o una caramella aiutano ad allontanare la sonnolenza, che però va sempre combattuta con l'unico rimedio efficace: un breve riposo.

• Se un insetto fa irruzione nel veicolo, non agitatevi: è preferibile scacciarlo dopo essersi fermati.

• Se viaggiate con i bambini, stimolate il loro interesse nei luoghi e nei paesaggi con richiami storici, artistici o naturalistici, e preventivate comunque soste frequenti. Portate con voi giochi e passatempi da praticare in marcia, in vendita anche nelle versioni tascabili.

 

SOSTA LIBERA E PARCHEGGI


Anche in assenza di strutture organizzate, l'autonomia abitativa del camper vi consentirà di fermarvi in uno dei tanti parcheggi di località grandi e piccole: basta seguire le necessarie accortezze e rispettare le normative.

Per il Codice della Strada (articolo 185) l'autocaravan è da considerare alla stregua degli altri veicoli, con lo stesso diritto alla sosta dove essa è consentita. Ciò però a condizione che non si pratichi campeggio, ossia che il mezzo poggi solo sulle ruote (senza far uso di piedini di stazionamento o cunei di livellamento), non occupi la sede stradale in misura eccedente il proprio ingombro (quindi senza gradini, finestre o verande sporgenti), non emetta deflussi se non quelli del propulsore (attenzione alle perdite di acque di recupero). Per la scelta del posto evitate quelli che, idilliaci al tramonto, possano diventare in breve bui e isolati; o le piazze che al mattino vi facciano risvegliare nel mezzo di un mercatino settimanale. Anziché nascondervi per evitare un rifiuto, cercate l'assenso di un tutore dell'ordine o un cenno di gradimento del vicino esercizio commerciale. Comportamenti non sempre corretti degli utenti (come l'occupazione invadente dei parcheggi e lo smaltimento sconsiderato delle acque reflue) hanno indotto alcuni Comuni a estendere su tutto il proprio territorio il divieto di campeggio libero, eventualmente destinando a tale attività precise aree delimitate, con o senza attrezzature specifiche. Rispettare queste regole è doveroso: meglio comunqueorientarsi verso le località genuinamente ospitali che, spesso prive di strutture turistiche tradizionali, apprezzano le opportunità loro offerte dal turismo pleinair. Se tuttavia vi viene comminata una sanzione della cui infondatezza siete convinti, potete fare ricorso entro 60 giorni al giudice di pace del luogo. In alternativa ci si può appellare al prefetto del luogo presentando ricorso all'ufficio o al comando a cui appartiene l'organismo che ha accertato l'infrazione; se il prefetto respinge il ricorso, ci si può rivolgere entro 30 giorni al giudice di pace competente per territorio. Gli atti del ricorso sono esenti da bollo e non è necessario il patrocinio legale. Gli agenti di polizia o i vigili urbani applicano il Codice della Strada o le ordinanze locali: i loro controlli non vanno interpretati come una vessazione personale. Rivolgendosi loro con gentilezza ci si può attendere disponibilità e aiuto. Negli spostamenti rapidi una valida alternativa sono le aree di servizio autostradali: è consentito sostarvi, ma non campeggiare o lasciare il mezzo per più di 24 ore.

Per soste tranquille:


  • Verificate la buona consistenza del terreno per evitare di impantanarvi o di far sprofondare le ruote, e scegliete una posizione che, in caso di pioggia, non vi faccia ritrovare nel mezzo di un acquitrino. Sulla neve accertatevi che non ci sia una buca nascosta. Una pala pieghevole o le catene da neve possono trarre d'impaccio in diverse situazioni critiche;
  • Assicuratevi sempre che sia inserita una marcia e tirato il freno a mano;
  • Per porre il veicolo in piano (a vantaggio del sonno e del buon funzionamento degli impianti) si possono usare una livella o un bicchiere d'acqua posto sul tavolo;
  • Lasciate il veicolo ben chiuso senza oggetti in vista che possano attirare i malintenzionati. I furti vengono portati a termine in pochi minuti: meglio non tenere alcun valore all'interno del mezzo, che comunque resta più al sicuro in un parcheggio custodito.

 

CAMPEGGI E AREE ATTREZZATE


Un buon punto di partenza per trovare la sistemazione migliore per le vostre notti sotto le stelle è procurarsi guide e manuali degli impianti ricettivi dedicati al turista pleinair: ad esempio il Portolano edito ogni anno da PleinAir, il vademecum del camperista con i porti di terra per approdi sicuri disponibile anche online; oppure la prestigiosa Guida dei Campeggi ACSI, con centinaia di camping in Italia e in diversi paesi europei accuratamente selezionati da un team di ispettori, richiedibile a PleinAir con l'apposito tagliando pubblicato ogni mese sulla rivista. Anche per brevi soste le strutture organizzate offrono preziose opportunità: ad esempio fare il bucato o un'abbondante doccia,ricaricare le batterie (accertarsi che a bordo ci sia il cavo per l'allaccio alla colonnina a 220V), aprire la veranda (da ancorare al terreno contro i colpi di vento, aggiungendo l'asta centrale perché la pioggia non la trasformi in un catino). Prima di entrare in campeggio occorre registrarsi e farsi assegnare la piazzola; se si dovesse pernottare nel parcheggio esterno predisposto per ospiti in transito, all'indomani è opportuno regolarizzare la propria posizione. Alla partenza ricordate di chiudere i piedini di stazionamento e di ritirare i documenti.

 

GALATEO DEL CAMPERISTA

Oltre alle prescrizioni del Codice della Strada e ad eventuali regolamenti delle strutture ricettive, valgono in qualsiasi situazione di sosta i normali obblighi di civiltà:

  • Non abbandonate rifiuti solidi o liquidi e accertatevi della perfetta tenuta delle valvole di scarico;
  • Rispettate la privacy altrui schermando adeguatamente la vista dell'interno del mezzo e tenendo basso il volume degli apparecchi di bordo;
  • Non appropriatevi di spazi pubblici con tavolini, sedie, ombrellone e quant'altro;
  • Nei parcheggi evitate di occupare uno spazio superiore a quello assegnato dalla segnaletica orizzontale, o di invadere con lo sbalzo posteriore il marciapiede fino ad impedire il transito. Attenzione anche al portabici che, se installato, non deve ostacolare in alcun modo gli accessi alle vetture vicine.

Qua la zampa:

Non di rado cani e gatti sono il motivo del noleggio, dopo le difficoltà incontrate negli hotel: bisogna però assegnare loro un angolo tranquillo e proteggere le tappezzerie. In viaggio non devono avere accesso alla cabina di guida. Per l'immobilità in viaggio e gli spazi ristretti, compensarli con lunghe passeggiate. Mai lasciarli troppo da soli dentro il mezzo: potrebbero piangere per ore o sfogarsi sugli arredi.

No smoking:

L'abitacolo, in caso di fumo, si impregna rapidamente, quindi è vietato fumare all'interno. Se non si può fare a meno di fumare all'interno, assicurare un continuo ricambio e munirsi di portacenere di sicurezza che non spanda cenere o, peggio, brace.

Contatti

Noleggio e informazioni:

0559153886


Officina riparazioni:

0559153886


Email commerciale e officina:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


 Email servizio ricambi:

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Twitter Widget

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Privacy Policy.

I accept cookies from this site